Periodico della Lapis (Libera Associazione per il Progresso dell'Istruzione) - Anno XXII, N. 2 APRILE 2019 - Aut. n 8/98 del Trib. di Arezzo in data 23/04/98 - Direttore Responsabile: Alfredo Venturi - Tel. e Fax 0575/421145 C/C Postale n 11086527 E-mail info@fogliolapis.it

QUANDO LA GAFFE E' MINISTERIALE

Hanno fatto recentemente discutere le parole del ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca - Alla domanda se s'intendessero stanziare fondi speciali per consentire alle scuole del Sud di colmare il divario con quelle del Nord, Marco Bussetti ha risposto “s'impegnino di più” - Molti  non l'hanno presa affatto bene: le reazioni di chi si è sentito preso di mira

DIFFUSIONE DEI LIBRI COME PROMUOVERLA?

Si tratta di un prodotto del tutto particolare, al quale non si addicono le tecniche della pubblicità commerciale – Eppure fin dai tempi dell'invenzione della stampa si è cercato in qualche modo di lanciare i libri sul mercato – Le modalità ideali di promozione sono gli incontri con gli autori, i laboratori di lettura, le presentazioni in luoghi di vita quotidiana

 

LA SCUOLA DI STEINER COMPIE UN SECOLO

Una pedagogia fondata sull'attenzione allo sviluppo evolutivo dell'alunno, piuttosto che su ottiche di efficienza e produttività – Polemiche sull'esclusione dai corsi del figlio di un esponente dell'estrema destra anti-europeista – Democrazia diretta: la testimonianza di uno studente italiano che frequenta a Berlino un master per diventare insegnante di musica in una scuola steineriana

 

 

 

COME CAVALCARE UN MANICO DI SCOPA

Illusione e inganno: quale la differenza? - Il filosofo A. M. Iacono analizza il rapporto fra la capacità di cedere alla finzione e il sostituire ciò che si vede con ciò che suggerisce l'immaginazione – Si tratta di un meccanismo che è parte costitutiva della nostra esperienza cognitiva ed emotiva – Sono categorie tradizionalmente legate al gioco, al teatro, al cinema

SCUOLE PROFESSIONALI IN FRANCIA SI CAMBIA

Poiché il tasso di assorbimento da parte del mondo del lavoro è insoddisfacente, si cerca di correre ai ripari limitando gli insegnamenti di carattere generale: francese, storia, geografia, educazione civica – Una soluzione paradossale, secondo le critiche provenienti dal corpo docente – Si cerca anche di trasferire alunni verso le specializzazioni che offrono più facilmente impieghi

CERALACQUA

Che cosa c’è e che cosa non c’è nelle favole – Una trasgressione verbale che si allarga a molti significati – Ecco gli ingredienti della fiaba, il suo mondo pieno di castelli e privo di chiese, affollato di gente che fugge o che insegue – Non ci sono i rumori del mondo, né le attività quotidiane – Ma dentro quella mela avvelenata c'è la terribile storia dell'umanità

George Caleb Bingham, Barcaiolil sul Missouri, 1856, Fine ArtMuseums, San Francisco

 Gli articoli del mese di aprile 2019

(Per la consultazione selezionare il titolo dell'articolo)
Torna a home page
Invia un'e-mail alla redazione di Foglio Lapis